OVI Music Store Italia

Nokia Music Store Il negozio musicale di Nokia arriverà anche in Italia prima della fine del mese di giugno. La comunicazione della data di lancio anche nel nostro paese della sezione dedicata alle canzoni del portale Ovi è giunta nel giorno del lancio del negozi tedesco, il secondo sul territorio europeo dopo il “capostipite”, lo store del Regno Unito.

Nokia includerà, si è appreso ieri, l’Italia nel gruppo dei principali paesi con Francia, Spagna, Australia e Singapore. In tutte queste nazioni sarà possibile comprare musica direttamente da Internet, musica che, ovviamente, sarà compatibile con i telefoni Nokia. Purtroppo per l’acquisto via Pc si dovrà avere un sistema operativo Windows e Internet Explorer. Niente Mac né browser alternativi, dunque.

Il negozio di Nokia è l’unico ad avere ambizioni realmente internazionali su vasta scala e quindi ad essere in grado di concorrere con iTunes. Attualmente i negozio musicali o sono di impronta nazionale oppure operano in un numero ristretto di paesi. È il caso di Amazon (che dovrebbe arrivare anche in Europa ma solo nelle nazioni dove oggi è presente che sono Regnio Unito, Francia e Germania) o di Napster (Regno Unito e Germania).

Le canzoni di Nokia costeranno un euro. Al momento non è chiaro che cosa accadrà con mappe e giochi che dovrebbero tutti passare per il negozio Ovi, ovvero se anche per questo tipo di contenuti si prevede un lancio a breve termine anche nel nostro paese.

Jamba e la musica DRM Free

Jamba LogoLa società di servizi su cellulare Jamba di proprietà del gruppo Fox Interactive (conosciuta come Jamster in USA) ha comunicato che presto distribuirà musica per PC e telefonino priva di DRM. Sarebbe la prima società impegnata nei servizi per apparti mobili ad abbandonare i sistemi di protezione su file musicali.

Jamba offrirà la doppia opportunità di scaricare musica da computer, nel tradizionale formato mp3, oppure sul proprio cellulare, nel formato AAC+, più leggero e meno “ingombrante” come tipologia di file multimediale.

Il prezzo dei singoli brani dovrebbe sempre essere di 79 centesimi di euro, invariato rispetto alle versioni con DRM. Inizialmente la novità sarà disponibile solo in Germania, per poi espandersi a macchia d’olio su tutto il continente europeo. Nessuna notizia, invece, per gli USA.

Jamba si propone sicuramente come concorrente di Apple su apparati mobili; anche la Mela offre musica acquistabile da iPhone attraverso il suo Wi-Fi store, ma è un servizio legato esclusivamente ad iPhone (quindi a T-Mobile, Orange, O2 e AT&T) e ad una connessione Wi-Fi.
Jamba, invece, è accessibile da diversi modelli e marche di telefonini tramite una normale connessione su rete cellulare.