Realtà Aumentata – Total Immersion riceve fondi da Intel

L’azienda americana Total Immersion ha annunciato di aver ricevuto un investimento pari a 5.5 milioni di dollari da parte del colosso Intel per lo sviluppo di soluzioni e tecnologie dedicate alla Realtà Aumentata (Augmented Reality). Gartner ha stimato che questa tecnologia (da qui al 2012) porterà ad una svolta sostanziale dell’industria tecnologica.

Total Immersion sviluppa soluzioni per grandi marchi. Ecco qui un breve showreel dimostrativo:

Intel e il Wi-Max in Italia

(da Macitynet)

Intel annuncia una partnership con ARIA, il primo e unico operatore WiMAX italiano ad avere una licenza su base nazionale per la tecnologia wireless. Obbiettivo: far decollare la larga banda senza fili.

Intel punta a dare una spinta al WiMax italiano e per riuscire nell’impresa di far decollare nel nostro paese questa tecnologia wireless su cui sta puntando con decisione si allea con ARIA, tra i principali operatore nel campo del WiMAX del nostro paese grazie all’unica licenza che copre l’intero territorio nazionale.

L’accordo concluso permetterà ad ARIA e Intel di condividere le reciproche competenze, e prevede test per l’interoperabilità e attività di co-marketing. Intel inoltre metterà a disposizione di ARIA l’esperienza acquisita in progetti WiMAX realizzati in altri paesi.

Basato sullo standard IEEE 802.16E, il WiMAX, come noto, è una tecnologia wireless a banda larga che consente di coprire intere città e comunità, e permettendo agli utenti di essere sempre online anche in movimento (anche se per avere questa opportunità in Italia sarà necessario attendere visto che le licenze attualmente concesse si riferiscono alla versione stanziale del WiMax)

L’accordo con ARIA rientra in una serie che Santa Clara ha stipulato in tutto il mondo; Intel studia anche soluzioni WiMAX integrate per PC portatili, ultramobile PC e MID (mobile Internet device). Come annunciato, Intel renderà disponibile il primo modulo integrato WiMAX/Wi-Fi opzionale per la tecnologia di processore Intel Centrino 2, inizialmente solo negli Stati Uniti. Inoltre il prossimo anno sarà disponibile una soluzione a basso consumo energetico (nome in codice “Baxter Peak”) ottimizzata per i MID.