Realtà Aumentata – Total Immersion riceve fondi da Intel

L’azienda americana Total Immersion ha annunciato di aver ricevuto un investimento pari a 5.5 milioni di dollari da parte del colosso Intel per lo sviluppo di soluzioni e tecnologie dedicate alla Realtà Aumentata (Augmented Reality). Gartner ha stimato che questa tecnologia (da qui al 2012) porterà ad una svolta sostanziale dell’industria tecnologica.

Total Immersion sviluppa soluzioni per grandi marchi. Ecco qui un breve showreel dimostrativo:

Annunci

Su Facebook sei falso con persone che conosci, su Twitter sei sincero con degli sconosciuti

(Un’interessante articolo di Vodafone Lab, qui ripubblicato)

Il 21 marzo 2006 Jack Dorsey lanciava in rete il primo tweet, nasceva così il concetto di microblogging. A 5 anni dalla sua nascita, Twitter si ritrova ad essere uno dei social network più utilizzati in tutto il mondo e unico nella sua capacità di veicolare informazioni in tempo reale.

L’idea di Jack Dorsey, Evan Williams e Biz Stone, era di creare un nuovo modo di comunicare tramite i cellulari – il nome originale del progetto era twttr – parola facile da digitare con i tasti del telefonino. Con il tempo e la diffusione, Twitter ha assunto sempre più la geometria di un social network, conservando però le sue caratteristiche fondamentali: messaggi da 140 caratteri, una foto e una piccola biografia personale. Tutto il resto lo fanno i contenuti dei followers.

Durante il suo primo periodo di vita, Twitter ha trovato nell’area di San Francisco lo zoccolo duro dei suoi utenti – sono stati proprio i primi user a plasmare la funzione di “retweet” (oggi uno degli strumenti più usati) inserendo la sigla RT prima di citare un follower.

Per il social network dei cinguettii, il successo mondiale è arrivato mentre in nazioni come il Kenya o l’Iran, la libertà di stampa e il diritto d’informazione subivano drastici ridimensionamenti. È stato proprio durante la crisi di Teheran che il mondo si è accorto di come Twitter, permetteva ai giovani iraniani di diffondere in tutto il mondo quanto stesse accadendo per le strade.

Dal punto di vista dei contenuti, Twitter ha assunto sin da subito una certa autorevolezza informativa, attirando i media e le aziende che sulla Timeline hanno trovato terreno fertile per comunicare in maniera diretta con i propri followers. Tra tutte le definizioni usate per descrivere Twitter ne abbiamo selezionate due che riassumono bene lo spirito di questo formidabile social network:

Twitter lo usi se hai qualcosa da dire

Su Facebook sei falso con persone che conosci, su Twitter sei sincero con degli sconosciuti

Discover what’s new in the world

Oggi Twitter ha circa 200 milioni di utenti, raddoppiati in meno di 12 mesi, ogni settimana vengono inviati 1 miliardo di tweet, durante la giornata dell’11 marzo (terremoto in Giappone) , sono stati circa 177 milioni i tweet inviati. Sul blog ufficiale troverete tutti i numeri di questo incredibile fenomeno che ha cambiato radicalmente il modo di comunicare.

L’A&R, quello sconosciuto…

Stressed A&RDa Wikipedia: Nell’industria musicale, A&R (acronimo inglese di “Artists and Repertoire” ovvero “Artista & Repertorio”) è sia una persona che una divisione di un’etichetta discografica responsabile della scoperta di nuove band da mettere sotto contratto. L’A&R rappresenta il tramite tra l’artista e l’etichetta e spesso consiglia le preferenze dell’etichetta. Un A&R è spesso richiesto per negoziare con gli artisti, cercare compositori e produttori discografici per l’artista, ed organizzare le sessioni. Nel Regno Unito, prima dell’emersione della figura del produttore discografico, l’A&R Manager sorvegliava le sessioni in studio e si assumeva le responsabilità per eventuali decisioni riguardo alle registrazioni.

È possibile nel 2011 parlare ancora di A&R? Probabilmente sì, ma se si esamina attentamente la cosa, si scoprirà che molte etichette discografiche di rilevanza internazionale hanno oggi in questa divisione personale che prima di ricoprire tale carica aveva lavorato per marche di detersivi, cementifici, prodotti finanziari e …prodotti da forno.

Tutti quanti accomunati da una “grande passione per la musica”.

E se la figura dell’A&R fosse un giorno interamente sostituita dalla gente comune o da un sistema completamente diverso, dove l’artista è centrale? (MySpace in questo senso ha insegnato tanto in merito.)

Quello che è sicuro è che il futuro è davvero appena cominciato e ci aspettano grandi evoluzioni da qui a venire.