Quanto è usato in America il cellulare?

Digitalmusicnews ha appena pubblicato una statistica interessante, citando dati di ComScore.

Sebbene i dati siano riferiti al Nord America, danno un’interessante prospettiva del mercato attuale.

Stando ai dati, aggiornati allo scorso Luglio, 234 milioni di persone usano regolarmente un telefono cellulare in America. E questo dato si riferisce solamente agli utenti dai 13 anni in sù.

Questa di seguito è una tabella che riassume i dati forniti da comScore. L’attività prevalente tra gli utenti di telefonini cellullari è l’invio di SMS, mentre l’attività meno seguita è quella dell’ascolto o fruizione di contenuti musicali.

E per la cronaca, la tabella qui sotto fornisce le quote di mercato dei principali produttori di dispositivi mobili in America.

Annunci

9 Consigli per iniziare con Twitter

TwitterChiunque utilizzi da tempo Twitter magari troverà scontata questa guida o superflua. Ma probabilmente in Italia la potenzialità di Twitter non si è ancora diffusa del tutto (forse un bene…?).

Quali sono i 9 passi fondamentali con Twitter?

Uno a uno ecco qui:

1. Crea un account su Twitter (http://www.twitter.com). Fai in modo che il tuo nome utente sia unico, non sia troppo lungo e possibilmente con un nome che richiami direttamente la tua band, il tuo progetto o che attiri l’attenzione (www.twitter.com/mariorossi è preferibile rispetto ad un nome come http://www.twitter.com/fettuccina228)

2. Scarica gratuitamente un programma di gestione per Twitter. Ce ne sono a decine e con le più diverse opzioni. Per Mac puoi usare TweetDeck, Hootsuite oppure scaricare l’applicativo ufficiale di Twitter su AppStore per iPhone, iPod e iPad.

3. Cerca i tuoi amici e conoscenti, tramite il servizio di Twitter integrato con la tua email. Trova i tuoi amici con lo strumento di ricerca e cerca di trovare ed aggiungere personaggi simbolo della musica che fai, non importa quanto sia di nicchia. Se fai Jazz, trovando ad esempio Stefano Bollani puoi scoprire quali siano gli interessi di Stefano e chi segue Stefano. In questo modo puoi trovare altre persone collegate ed aumentare così i contatti di Twitter.

4. Aggiungi le liste. Twitter ti permette di creare precise categorie di persone da seguire in una volta sola. Ad esempio, se volete creare una categoria di “Musicisti di Jazz” potete assegnare a quella lista ogni contatto che risponda a quel particolare criterio.

5. Segui i “Tweets” (Messaggi) dei tuoi contatti. Una volta aggiunta una serie di contatti, potresti già iniziare a ricevere richieste di contatto da parte di utenti che hanno gli stessi tuoi interessi. Inzialmente focalizzati sui contatti che ti possano interessare, per evitare di essere “bombardati” di Tweets che hanno poco a che fare sulle tematiche di tuo interesse. Esplora cosa fanno gli utenti che segui maggiormente: scopri come interagiscono e come comunicano con gli altri.

6. Continua a leggere i tweets, finchè non trovi familiarità e sei pronto ad inserire anche i tuoi Tweets all’interno. Non c’è alcuna fretta e potresti anche avere bisogno di 1 mese o 2 prima di capire il meccanimo comunicativo usato su Twitter ed essere pronto a “postare”. Inserire che tra qualche minuto si esce di casa non ha grandi chances ad aumentare i contatti: diversamente, postare un’idea, un consiglio utile o un link interessante aumenta esponenzialmente le probabilità di ottenere audience.

7. Cerca di postare pensando al gruppo di persone che ritieni più vicino ai tuoi interessi. Pensa che stai parlando con loro: non parlare di cose che potrebbero riguardare troppo la sfera personale o lo stato d’animo: Twitter non è Facebook.

8. Sii degno di fiducia: questo è dato dal valore dei tuoi tweets e da ciò che è in esso trasmesso. Controlla le fonti (nel caso di una notizia) o verifica la veridicità o valore di un servizio (nel caso di un link).

9. Sii generoso: pensa a dare qualcosa di valore ai tuoi contatti. Passa-parola sulle cose che ritieni davvero interessanti e che potrebbero portare a te dei vantaggi. Crea post che abbiano una ragione ad essere seguiti ed esplorati.

La vendita degli applicativi mobili supererà la vendita di CD fisici nel 2012

Quanto è grande il mercato degli applicativi mobili?

Il mercato degli applicativi mobili (stando a quanto riferisce una recente ricerca indipendente commissionata da GetJar) arriverà a raggiungere gli oltre 17 milardi di dollari entro il 2012.

È attesa inoltre una crescita dei downloads effettuati attraverso tutti i tipi di dispositivi mobili dagli oltre 7 miliardi di downloads (2009) a quasi i 50 miliardi previsti entro il 2012 – una crescita del 92% anno dopo anno.

Questo vorrebbe dire che il valore degli applicativi venduti sarebbe molto più grande della proiezione della vendita di CD fisica, pari a 13.83 miliardi di dollari, prevista per il prossimo biennio.

Per dare un’occhio alla quantità e alla velocità di crescita degli applicativi mobili, si confronti nella tabella qui sotto il numero di canzoni scaricate da iTunes Store ed il numero di applicativi scaricati da AppStore.

Come può essere visto, AppStore ha raggiunto lo stesso ammontare di downloads in 2.2 anni. iTunes ha dovuto impiegare 5 anni per arrivare a tale numero di downloads. Entro l’anno le due curve dovrebbero raggiungere la parità (a 13 miliardi).

(via @http://www.asymco.com/2010/09/05/ios-users-downloading-17-6-million-appsday/)

Google Music (a Natale?)

Google Music on Christmas?Stando a quanto riferiscono le varie fonti di notizie (qui), Google è in procinto di lanciare un nuovo servizio musicale entro Natale: il servizio prevederebbe sia la vendita di canzoni che un servizio di “Cloud Storage” che permetterebbe agli utenti di riprodurre la propria libreria musicale, ovunque si trovino. Stando sempre alle voci di corridoio, alcuni discografici credono che Google Music diventerà il primo e vero competitore di iTunes, in grado di fronteggiare e/o scalzare anche Amazon.com.

“Se riescono nel progetto, questo velocizzerà la transizione dalla fase di musica “da avere” alla musica “da avere ovunque ci si trovi” ha dichiarato Ted Cohen, ex capo digitale in EMI che attualmente dirige la TAG Strategic Partners.

Apple e le recenti statistiche

Senza ulteriore commento, ecco le più recenti statistiche riferite all’universo Apple ed i suoi prodotti.

o 275 milioni di iPod ora venduti.

o Più di 11.7 miliardi di canzoni vendute da iTunes Store.

o Oltre 450 milioni di episodi TV, 35 milioni di ebook, 100 milioni di film venduti.

o 300 Negozi Apple ora aperti in tutto il mondo. 300 Apple Stores now open worldwide.

o 160 milioni di account iTunes attivi, in 23 paesi.

o 120 milioni di sistemi iOS venduti (include iPhone, iPad ed iPod touch)

o Oltre 1.5 miliardi di video games ed applicativi d’intrattenimneto venduti, soltanto per iPod Touch.

iTunes 10 e Ping: cosa cambia nel mondo dei social networks

iTunes 10 LogoCon l’avvento di iTunes 10 (scaricabile da qui) Apple ha lanciato un nuovo Social Network chiamato “Ping”.

Ciò che è possibile fare con Ping è simile a qualsiasi altro Social Network conosciuto, ossia condividere, commentare, raccomandare e recensire la musica su iTunes Store. Per gli artisti vi è la possibilità di creare pagine personalizzate (molto presto anche per gli artisti Wondermark) e per gli utenti vi è l’effettiva possibilità d’interazione con l’artista preferito ed un meccanismo virale di passa parola che porterà notevoli benefici in termini di acquisti.