Arrivederci Michael

APTOPIX People Michael JacksonMichael Jackson ha lasciato questo pomeriggio a Los Angeles milioni di fans ed artisti che sono nati e cresciuti con la sua musica, per generazioni. Ha ispirato autori e compositori, fonici, produttori ed arrangiatori. La sua eredità continuerà ad ispirare altri milioni di persone. Ciò che lascia qui è l’incredibile spirito con cui ha creato 40 anni di musica, che non muore oggi nè morirà domani. Grazie Michael per la musica e le tante emozioni che hai regalato e fatto vivere a tutti noi.

Annunci

L’utente Twitter acquista più musica online rispetto alla media

twitterUno studio recente di NPG Group ha rivelato che gli utenti attivi di Twitter acquistano (per il 77% del campione rilevato) più musica digitale a pagamento di qualsiasi altro utente medio. Oltre a questo, il 12% di coloro che hanno acquistato musica negli ultimi 3 mesi, hanno usato Twitter, contro l’8% della media generale dell’utenza media.

“Basandoci sulla cronolgia di acquisti musicali, gli utenti attivi di Twitter sono molto più di valore per artisti ed etichette musicali, di coloro che non usano Twitter regolarmente”, dichiara l’analista NPD Russ Crupnick.

Un terzo dell’utenza registrata a Twitter ha dichiarato di aver acquistato un CD nei precedenti 3 mesi e il 34% ha dichiarato di aver acquistato musica online (legalmente), contro il 23% e il 16% rispettivi dell’utenza non registrata.

Un altro terzo di utenti Twitter ha inoltre ascoltato (streams) musica attraverso siti di social networking, il 41% tramite radio online ed il 39% ha guardato un video musicale attraverso canali online. Più in generale gli utenti Twtitter dimostrano di visitare più del doppio di volte rispetto l’utenza non iscritta, siti di ascolto musicale quali MySpace o Pandora (in Usa).

“Twitter ha il potenziale di aiutare a incoraggiare la scoperta di nuova musica e migliorare il marketing mirato di msuica a gruppi di consumatori tecnicamente e tecnlogicamente più avanzati: tuttavia questo dev’essere fatto nella maniera corretta”, aggiunge Crupnick. “Dev’esserci un bilancio attento, costruito tra l’intrattenimento e la diretta comunicazione da una parte e il marketing dall’altra. Usato propriamente, Twitter ha il potere d’intrattenere e motivare fans di musica all’acquisto ulteriore di nuova musica, downloads, merchandise e biglietti di concerti”.

Bookmark and Share

MySpace: 66% del personale licenziato

In una seconda ondata di maggior ristrutturazione, questa mattina i vertici di MySpace hanno annunciato che verranno licenziati 300 dei 450 staff oggi presenti a livello internazionale, chiudendo inoltre almeno 4 sedi esterne a quella principale (in USA). Questa manovra viene annunciata subito dopo che Facebook ha sorpassato per la prima volta in termini statistici di accesso, sia i visitatori unici che le pagine viste, nonchè dopo che era stata già annunciata una prima sostanziale riduzione del 30% del personale americano del social network (420 staff in tutto).

Dopo il completamento di questo piano gli uffici che diventeranno hub regionali potrebbero essere Londra, Berlino e Sydney. Gli uffici di Argentina, Brasile, Canada, Francia, India, Italia, Messico, Russia, Svezia e Spagna saranno invece messi sotto revisione, per valutarne una possibile chiusura. MySpace China e Giappone non saranno invece toccate da questa proposta di ristrutturazione, poichè sotto proprietà e operatività locale.

“Con quasi la metà degli utenti provenienti dall’esterno degli Stati Uniti, mantenere efficenti e produttive le nostre operazioni all’estero è importante sia per gli utenti internazionali, così come per le nostre forze finanziare immediate”, ha dichiarato il Chief Executive Officer Owen Van Natta. “Come abbiamo inziato e condotto una revisione della compagnia è risultato chiaro che internazionalmente, così come internamente per gli Stati Uniti, lo staff di MySpace era diventato troppo grande ed ingombrante per essere sostenuto alle attuali condizioni in cui versa il mercato. I cambiamenti proposti quest’oggi sono delineati per trasformare e perfezionare la nostra strategia di crescita internazionale”.

Bookmark and Share

iTunes: i numeri Nielsen di Aprile

L’introduzione di prezzi variabili per l’acquisto di canzoni su iTunes ha portato a una crescita delle entrate. Emerge dai dati di Nielsen SoundScan che prendono in esame l’andamento dell’industria da febbraio a maggio. Nelle 6 settimane dopo l’aumento dei prezzi,i ricavi sono saliti del 12% rispetto alle 6 settimane. Da aprile Apple ha permesso a diverse etichette di far pagare i brani 0,69, 0,99 o 1,29 euro invece del prezzo fisso di 99 centesimi in vigore dal 2003.

Bookmark and Share

iPhone OS 3.0

iPod Touch Download Da questa notte è possibile scaricare e installare il nuovo sistema operativo iPhone OS 3.0. Installazione gratuita per tutti gli utenti di iPhone, mentre è a pagamento per gli utenti di iPod touch di prima e seconda generazione. (€7,99)

Il nuovo Firmware 3.0 può essere scaricato direttamente all’interno di iTunes Store, premendo il tasto aggiorna nella schermata del dispositivo connesso: per procedere all’installazione occorre aver installato l’ultima versione di iTunes 8.2. Le novità nel firmware 3.0 sono molteplici: per una panoramica completa è possibile visitare questo link.

Bookmark and Share

Nokia si prepara a rimuovere il DRM

Dopo iTunes, Amazon e diversi altri canali digitali, anche Nokia Music si appresta a levare il “lucchetto” DRM (Digital Rights Management) dal proprio catalogo entro l’inizio del prossimo 2010.

Al momento gli utenti che acquistano tramite Nokia Music Store non possono riprodurre la canzone su altri supporti (iPod o similari) e possono essere masterizzati un numero limitato di CD. Alcuni reports che arrivano da Mobile Entertainment citano inoltre che oltre il 60% degli utenti che in Inghilterra che hanno acquistato un 5180 “Comes With Music”, hanno attivato il servizio di musica illimitata (musica gratis per 12 mesi). Tale percentuale è inoltre superiore in Messico dove ben il 70% dell’utenza ha attivato il servizio “Comes with music”.

Bookmark and Share