iPhone in Francia

Le prime indiscrezioni arrivano dalla stampa francese che pubblica i presunti costi dell’IPhone in Francia per un contratto con operatore (dai 49 ai 119 Euro). Tra le condizioni del contratto un tetto di 100 ore mensili di connessione wi-fi e la possibiliotà di limitare la durata a 12 mesi.

Leggi di più a riguardo in questo articolo di Macitynet

Video musicali: internet supera la TV

Commentando la nuova direttiva sulla televisione senza frontiere, Enzo Mazza, presidente della FIMI, ha dichiarato: “la diffusione di musica in rete raggiunge un nuovo record con il sorpasso di internet sulla TV per numero di videoclip accessibili al pubblico, gratis, legali e disponibili sulle maggiori piattaforme, da Google video a YouTube, a Yahoo Launch! e molti altri. Ormai – ha proseguito Mazza – l‘offerta di video musicali messi a disposizione da parte dalle etichette discografiche su internet ha scavalcato anche in Italia l‘offerta presente in televisione, confermando la grande opportunità per i consumatori di accedere a contenuti on-demand tramite i propri computer e costruire palinsesti a propria scelta con migliaia di video musicali di artisti di tutto il mondo. La rete é ormai diventata una grande universale TV musicale”.

 Fonte FIMI

Nuovo Store Nokia in UK

Attivo in UK lo  store musicale lanciato da Nokia e già disponibile per i modelli di cellulare N81 e N95 . Fa parte del progetto OVI presentato ad Agosto 2007 e dovrebbe essere disponibile in futuro anche in altri paesi europei. I prezzi sono in linea con quelli di Itunes Music Store ed il formato dei files audio è quello Windows WMA a192Kbps  protetti tramite sistema DRM .

Un  interessante report sul suo funzionamento è stato pubblicato da Cellulare Magazine.

Mobango, social network su mobile

E’ tutta italiana la piattaforma Mobango creata nel 2004 dall’imprenditore Fabio Pezzotti. Cresciuta rapidamente negli ultimi mesi ora può contare oltre 2 milioni di utenti con un dato davvero significativo visto che il 60% si connette direttamente dal telefono cellulare.  “Il nostro punto di forza” ha spiegato Fabio Pezzotti “è nel mettere a disposizione della community una piattaforma che consente di produrre, condividere e convertire contenuti da Internet al cellulare e viceversa facilmente, con i soli costi della connessione.”

Leggi di più a riguardo in questo articolo de  IlSole24Ore

Nuove formule pubblicitarie per “Bebo”

Dopo le nuove strategie pubblicitarie dei social network MySpace e Facebook anche Bebo, la piattaforma diffusa in Europa e particolarmente in Gran Bretagna, si rinnova . Provando ad essere l’anello di congiunzione tra due sistemi, quello dell’audience e quello della rete sociale senza sottovalutare l’acquisizione di nuovi modelli di pubblico.

Leggi di più a riguardo in questo articolo di Visionpost.

Niente bollini SIAE?

E’ acceso il dibattito in corso in questi giorni in seguito ad una sentenza della Corte di Giustizia delle Comunità Europee che dispone che l’obbligo di apporre sui CD contenenti opere protette dal diritto d’autore il contrassegno SIAE ai fini della commercializzazione, non può essere fatto valere nei confronti di un privato allo stato attuale in Italia.

Leggi di più a riguardo in questo articolo di Puntoinformatico.

Ticketmaster si allea con Itunes. Concerto+Digital Download.

Il colosso del digital download “Itunes Music Store” e  la compagnia americana di prevendita biglietti per concerti “Ticketmaster”, si sono alleati in un operazione promozionale che permetterà agli acquirenti di Ticketmaster, di essere reindirizzati grazie ad un link sullo store di Apple per acquistare oltre al ticket del concerto anche il disco dell’artista in questione, usufruendo in questo modo di uno sconto pari a  1$ sul costo del full album.

Per saperne di più a riguardo leggi questo articolo pubblicato da Billboard.

Il grande successo partendo da MySpace

Comincia da MySpace l’avventura dei Lost, band italiana oggi conosciuta e affermata grazie al brano “Oggi” .

“Abbiamo iniziato a farci conoscere tramite Myspace, quando se ne parlava ancora un anno e mezzo fa, ma in Italia ancora non era famosissimo. – esordisce Walter -. Il primo passo è stato cominciare a contattare un sacco di persone per farci ‘visitare’ in modo che ascoltassero qualche brano che avevamo messo nel nostro sito.”

Leggi di più a riguardo in questo articolo pubblicato da tgcom.

Arriva la risposta di Facebook al nuovo advertising di MySpace

A pochi giorni dall’annuncio fatto da Adam Bain (vicepresidente di Fox Interactive Media) sul rinnovamento del sistema pubblicitario di MySpace, è arrivata la risposta di Mark Zuckerberg, ideatore e Chief Executive di Facebook.  Zuckerberg ha illustrato come l’advertising sia pronto ad entrare nel flusso di informazioni di Facebook che ogni utente può consultare e che lo aggiorna sulle attività dei suoi contatti.

Tra i primi partner ad aver acquistato spazi pubblicitari su Facebook ci sono Verizon, Blockbuster e eBay.

Leggi di più a riguardo in questo articolo di webnews.it.

Google lancia la piattaforma Android per mobile

Google lancia Android, una piattaforma di sviluppo open-source per la telefonia mobile.

Sono 30 le aziende che hanno preso parte all’ «Open handset alliance», tra queste Motorola, Qualcomm, T-mobile, Htc e l’italiana Telecom Italia.

La piattaforma includerà una soluzione software mobile totalmente integrata, formata da un sistema operativo, un middleware, un’interfaccia e applicazioni «user-friendly».

Leggi di più a riguardo in questo articolo del Corriere Della Sera.

NBC e Fox preparano Hulu

NBC e Fox preparano Hulu, portale di contenuti video gratuiti

NBC e Fox si apprestano a inaugurare Hulu, portale tramite cui sarà possibile godere di svariate serie video e film di numerose società dell’intrattenimento televisivo e cinematografico. YouTube e iTunes Store saranno gli avversari da scalzare.

Leggi di più a riguardo in questo articolo di Macitynet.